11.01.2018

Il libro delle imprese dell'Accademia degli Insensati di Perugia e Federico Zuccari. Invenzione figurativa e speculazione teorica a confronto

Vortrag von Laura Teza

L’Accademia degli Insensati di Perugia, nota per la connessione dei suoi poeti con le prime opere di Caravaggio, elaborò nell'ultimo quarto del Cinquecento un libro di imprese costituito da quarantaquattro bifolii cuciti insieme, contenenti l'impresa generale dell'Accademia e quelle degli affiliati della sua prima stagione. Il manoscritto rappresenta un unicum nel panorama contemporaneo in quanto gli Insensati optarono per il mezzo grafico e non per quello incisorio, come avveniva solitamente. Le imprese, disegnate da mani diverse, rappresentano un documento importante della storia delle Accademie, a testimonianza del programmatico intreccio tra la componente figurativa e quella letteraria, e costituiscono nello stesso tempo uno scelto campionario di alcune delle maniere espressive della grafica italiana tardo-cinquecentesca. Un'impresa in particolare, quella dell'accademico Federico Zuccari, apporta molte novità sia dal punto di vista concettuale che figurativo alla vicenda della sua affiliazione all'Academia degli Insensati, da lui stesso considerata centrale all'interno della sua formazione artistica.

Veranstaltungsort /Address/Indirizzo

Villino Stroganoff
Via Gregoriana 22
00187 Rom

Kontakt
Anna Paulinyi
+39 0669 993-227
paulinyi(at)biblhertz.it

Veranstaltungsdetails

Mittwoch, 11. Januar 2018
18.00 Uhr

Laura Teza

... si è formata nelle Università di Perugia e di Urbino. Ha svolto ricerche nell'area della pittura di area peruginesca di età rinascimentale e tardo-manieristica dell’Italia centrale. Ha svolto attività di ricerca presso il Worcester Art Museum (Mass.) e presso la National Gallery di Londra. Ultimamente ha incentrato il suo studio sull'Accademia degli Insensati di Perugia, ricostruendo il suo ambiente sociale e culturale e le sue connessioni con Caravaggio, la cui prima opera, il Mondafrutto, era posseduta da Cesare Crispolti, leader dell'Accademia degli Insensati.
È professore associato di Storia dell'arte moderna all'Università di Perugia. 
Fa parte del comitato scientifico delle collezioni artistiche della Uguccione Ranieri di Sorbello Foundation e del consiglio d'amministrazione della Galleria nazionale dell'Umbria.