Fondi

La fototeca risale al 1913 anno in cui Henriette Hertz e Ernst Steinmann hanno donato la collezione delle fotografie (circa 11.500) insieme alla Bibliotheca Hertziana. Oggi la fototeca conta oltre 800.000 fotografie, una grande quantità di negativi e fotografie digitali sull’arte italiana di ogni genere che va dall’epoca tardoantica all’inizio del XX secolo, con particolare attenzione verso settori specifici quali la topografia di Roma e il gabinetto di disegni virtuale che consta di disegni artistici, disegni architettonici e disegni su modelli antichi e ancora dell’intero Corpus Photographicum of Drawings (Corpus Gernsheim). Si aggiunge inoltre,  come sezione particolare, il fondo legato al progetto della fototeca Le Blanc Illustré sulla riproduzione grafica.
I fondi sono inoltre continuamente alimentati, ampliati e completati grazie alle diverse campagne fotografiche, alle nuove e sistematiche acquisizioni, alle adozione di archivi (archivio Cesare D’Onofrio) e ai lasciti da parte di storici dell’arte importanti (Richard Krautheimer, Hanno Hahn, Heinrich Mathias Schwarz, Hanno-Walter Kruft, Hans Werner Schmidt e altri ancora).

Disegni architettonici e disegni su modelli antichi (pdf)